Energia, consapevolezza e comportamenti responsabili sono anche oggetto di documentari e lungometraggi, alcuni celeberrimi, altri da scoprire. Ecco qualche consiglio su cosa guardare durante le feste.

L’ambiente e le sue ferite sono stati spesso protagonisti di documentari e lungometraggi che ci hanno prospettato e illustrato le difficoltà di un mondo che ha sforato i limiti fissati dagli accordi di Parigi. Questo Natale però vogliamo concentrarci anche su quelle pellicole che non hanno solo tinte fosche, ma sono in grado di offrire suggerimenti, esempi positivi e speranze per un futuro diverso e ancora possibile. Ecco la nostra Top Ten dei documentari (e docu-serie) da godersi durante le prossime festività. 


Kiss the ground (Netflix)

Il nostro miglior alleato contro il riscaldamento globale? Potrebbe essere sotto i nostri piedi. Un documentario che mette in luce i (tanti) vantaggi dell'agricoltura rigenerativa e la possibilità, attraverso il suolo, di fermare l'eccesso di CO₂


Brave Blue World (Netflix)

Dal terreno all'acqua: questo documentario affronta le problematiche ambientali dal punto di vista della crisi idrica. Interessante la prospettiva che guarda alle tante soluzioni offerte da una gestione sostenibile dell'acqua: dalla produzione di energia rinnovabile al riciclo


Superare i limiti: la scienza del nostro Pianeta (Netflix)

Parli di cinema e ambiente e il pensiero non può che correre che a David Attenborough, autore di lavori che hanno fatto la storia dei documentari dedicati a queste tematiche (leggi Il nostro pianeta I e II).  In questo caso, insieme allo scienziato Johan Rockström, analizza il collasso della biodiversità sulla Terra e, soprattutto, in che modo evitarla.


Zac Efron: con i piedi per terra (Netflix)

Diventato celebre per High School Musical, Zac Efron negli ultimi anni ha saputo imporsi come voce narrante di un mondo dove esiste la crisi ma, al contempo, ci sono già alcune soluzioni da mettere in campo. Così il viaggio si mescola alla ricerca degli stili di vita sostenibili, dal Costa Rica alla Sardegna. In due stagioni.


Ice on fire (Sky)

È possibile invertire il corso della storia? Probabilmente sì, a patto di muoversi fin da subito. Parola di Leonardo Di Caprio, che torna ad affrontare questi argomenti dopo il fortunato Before The Flood. Ridurre la CO₂, ma anche contrastare i danni dello scioglimento dei ghiacciai visti attraverso gli occhi (e le spiegazioni) di scienziati e climatologi


Waste Land (Prime video) 

"Dal diamante non nasce niente, dal letame nascono i fiori" scriveva De André. Ed è in parte lo stesso concetto che anima questo film documentario del 2010 dedicato ai catadores di Rio de Janeiro che ogni giorno cercano nella più grande discarica del mondo materiali riciclabili da recuperare. Un'opera corale voluta dall'artista Vik Muniz che dai rifiuti ha saputo creare un'opera d'arte pluripremiata. 


Demain (Apple Tv)

Agricoltura, energia, economia, democrazia e istruzione: sono i cinque campi dove si può costruire (e cambiare) il futuro secondo i cineasti Ceyril Dion e Mélanie Laurent. L'idea di base: mostrare esempi virtuosi, da dove (ri)partire per avere un domani (demain per l'appunto)


Una scomoda verità 2 (Chili)

Il primo capitolo, apparso nel 2006, ha di fatto aperto la stagione dei documentari dedicati all'emergenza climatica. Una presa di coscienza dura firmata dal Premio Nobel Al Gore. Ora questo secondo capitolo sorpassa la linea dei danni e guarda invece ai possibili rimedi che passano, per forza di cose, dall'impegno di tutte le grandi nazioni


2040 - Salviamo il pianeta! (Prime Video)

Un futuro migliore da mostrare a una bambina di 4 anni. Il regista Damon Gameau parte da questo, dall'idea di una lettera per immagini dedicata alla figlia, e arriva a realizzare un film documentario che raccoglie le speranze e i sogni dei più piccoli per abbracciare l'idea di un futuro dove inquinamento e riscaldamento climatico potrebbero essere solo un brutto ricordo. Tanto sogno, tanta utopia, ma anche tanta voglia di sperare, per un documentario perfetto da godersi tutti insieme prima di Natale. 


Clima: non c'è più tempo (Rai Play)

Una puntata del programma Sapiens – Un solo pianeta che vale però come un intero documentario. Mario Tozzi spiega il cambiamento climatico odierno rispetto a quanto già accaduto nella storia,  la variazione di temperatura, la concentrazione della CO₂ e i possibili rimedi. Ad accompagnarlo le spettacolari immagini di Yann Arthus-Bertrand. 
 

Tags